|Under 10

Under 10 | Pubblicato in DoctorWine N°230

Le nobili tradizioni di Capolino Perlingieri: l'aglianico Brizio

di Antonella Amodio 10-10-2017

Le nobili tradizioni di Capolino Perlingieri Brizio

L'Aglianico di Campania Brizio 2015 della cantina Capolino Perlingieri è un vino invitante e scorrevole, dal prezzo favorevole.

Quaranta ettari - dei quali 22 a granturco, 13 a vigneto e 5 a uliveto - sono le dimensioni della cantina storica del Sannio, di proprietà di Alexia Capolino Perlingieri.

La valorizzazione della cantina, iniziata venti anni fa con la riacquisizione della tenuta (i discendenti sono stati proprietari fino al 1800) conta nobili origini e tradizioni. Nel corso degli anni, la proprietà - avvalendosi della consulenza dell'enologo Stefano Chioccioli - ha progressivamente reimpiantato i vigneti, intensificato i sesti d'impianto e selezionato cloni di varietà autoctone. Aglianico, piedirosso e sciascinoso per le uve rosse, greco, fiano e falanghina per quelle a bacca bianca, coltivate in agricoltura biologica nei vari appezzamenti a ridosso del Parco Nazionale del Taburno.

Inoltre, l'azienda riceve ripetuti riconoscimenti per la produzione dell'olio extravergine di oliva.

Brizio 2015

Campania Aglianico Igt

Capolino Perlingieri
Punteggio - Regione Campania
Categoria Rosso Nazione Italia

Aglianico vinificato senza pressatura e con aggiunta di lieviti neutri. Affina in acciaio. Rubino brillante. Netti i profumi di viola, ciliegia e susina nera. Bocca fragrante e armonica, sapida e fresca. Buona la persistenza. Vino invitante...

di Antonella Amodio 10-10-2017