|Note di Degustazione

Note di Degustazione | Pubblicato in DoctorWine N°222

VinoVip Cortina, manifestazione d’alta quota

di Riccardo Viscardi 10-08-2017

VinoVip Cortina, manifestazione d’alta quota

Una due giorni totalmente immersi nel mondo del vino con interessanti seminari e degustazioni di altissimo livello, presente il Gotha dell’enologia italiana. Questa è VinoVip, organizzata a Cortina da Civiltà del Bere.

Lo confesso, per me che ho la ventura di avere un altro lavoro "vero", l’hobby più bello del mondo è occuparmi di vino, così capita che nel mezzo della lavorazione della Guida Essenziale ecco l'occasione, per motivi di lavoro, di andare un weekend a Cortina fuggendo dalla canicola romana per partecipare a VinoVip. Una bellissima manifestazione con una partecipazione veramente di alto livello con moltissime delle aziende più significative d’Italia.

L’organizzazione di Civiltà del Bere, supportato da Sopexa Italia, è stata ineccepibile, con un programma variegato che vedeva oltre alle degustazioni classiche anche incontri su tematiche sensibili che passavano dal possibile collegamento tra terroir e vino, al comunicare il nostro mondo in maniera diversa, a come entrare nei mercati emergenti. Insomma tre tematiche importanti, attuali e ben sviluppate da relatori di buona qualità ed egregiamente condotti da Alessandro Torcoli. Purtroppo questi seminari hanno avuto dei momenti poco interessanti quando taluni produttori hanno preso la parola con interventi assolutamente autoreferenziali e privi di spessore, ma in ogni caso il bilancio complessivo è stato positivo, avendo offerto spunti di riflessione rilevanti. Sarebbe bastato questo per giustificare il viaggio ma poi la cornice di Cortina e dei suoi rifugi in quota, dove si svolgevano alcuni punti del programma tra cui il mitico "Wine-tasting delle Aquile", ha fatto il resto. Lavoro sì, ma che lavoro… più simile a una vacanza, ad essere sinceri.

L’affluenza del pubblico è stata entusiasta ed entusiasmante per gli operatori, con i vari seminari completi con largo anticipo sull’inizio dei lavori. Un chiaro segnale che le manifestazioni di alto livello e organizzate bene sono gradite dal pubblico anche se il prezzo del biglietto non era popolare (in termini assoluti) ma assolutamente irrisorio rispetto ai vini in degustazione. Per noi di DoctorWine una manifestazione interessante e anche utile per fare alcune verifiche su vini già assaggiati, proprio in vista della chiusura della Guida Essenziale. Particolarmente gradita per noi la sezione piccola ma interessante dedicata a “Giovani sognatori e piccole patrie“ che vedeva presenti alcuni produttori meno noti o brillanti interpreti di nuovi territori. Altro momento interessante è stata l’intervista a Riccardo Cotarella, che ha raccontato i momenti più significativi della sua carriera e la sua visione del vino.

Quelle che seguono sono alcune degustazioni effettuate al banco d'assaggio dei "giovani sognatori".

Vigne Rovettaz 2016

Valle d'Aosta Doc

Grosjean
Punteggio - Regione Valle d'Aosta
Categoria Bianco Nazione Italia

Da uve petite arvine. Il 70% affina 6 mesi in acciaio sui lieviti e il resto matura in barrique. Paglierino scarico. Intensi profumi floreali di fresie e gelsomino, poi susina gialla e uva spina, leggere note affumicate e di iodio. In bocca...

Manzotti 2016

Moscato d'Asti Docg

Matteo Soria
Punteggio - Regione Piemonte
Categoria Spumante Nazione Italia

Da uve moscato. Metodo Martinotti, affina in acciaio e bottiglia. Paglierino brillante, olfatto intenso e pulito su note floreali bianche e fiori di arancio, poi un tocco di cedro. Fase gustativa di grande equilibrio tra gli zuccheri e l’...

Le Pipole 2015

Chianti Classico Docg

Fattoria Tregole
Punteggio - Regione Toscana
Categoria Rosso Nazione Italia

Da uve sangiovese, matura in botti classiche. Rubino classico. Olfatto su note di sottobosco, ciliegia matura e tocco balsamico. Fase gustativa equilibrata ed elegante su trama media ma di buona progressione grazie al tannino levigato ed al...

Corallo 2015

Colli Berici Doc

Cavazza
Punteggio - Regione Veneto
Categoria Rosso Nazione Italia

Da uve tai rosso. Matura in botti. Rubino scarico, ha il classico olfatto su note di melograno e anguria con un tocco di lamponi. Gustativa di trama larga, elegante, tannini elegantissimi e molta sobrietà nella progressione verso un finale...

di Riccardo Viscardi 10-08-2017