|Buon Perlage!

Buon Perlage! | Pubblicato in DoctorWine N°229

Krug 2004, così luminoso e così Krug

di Chiara Giovoni 06-10-2017

Krug 2004, così luminoso e così Krug

Secondo il fondatore Joseph Krug i Vintage erano Cuvée des circonstances, cioè vini strettamente legati all'annata. È il caso di questo 2004, uno champagne di grande equilibrio e tensione

Nel panorama degli Champagne millesimati, che per definizione nascono come espressione di una determinata annata, ci sono bottiglie che più di altre portano con sé la cifra stilistica del produttore, che emerge come inconfondibile chiave interpretativa del millesimo. Attraverso le lenti dell’unicità del proprio stile, alcune Maison e Récoltant riescono a proporsi agli appassionati di champagne con un’identità netta, che va ben oltre le scelte agronomiche ed enologiche.

In Krug la filosofia che pervade ogni scelta produttiva è ancora legata alla testimonianza del fondatore Joseph Krug, che aveva stabilito la necessità di creare una Cuvée No.1, ovvero la Grande Cuvée - un assemblaggio che potesse regalare il massimo piacere dello champagne con ogni vendemmia superando il limite dell’annata - e la Cuvée No. 2, ovvero i Vintage - vini legati indissolubilmente alle caratteristiche dell’annata che vengono definiti Cuvée des circonstances.

Indubbiamente le circostanze dell’annata 2004 sono state incredibilmente favorevoli, considerato che questo Vintage alla Maison Krug è stato ribattezzato luminous freshness. Una vendemmia generosa, caratterizzata da uve dotate di magnifica espressività, con un buon equilibrio tra acidità totale e alcol potenziale, quindi maturità delle uve. Una generosità che era stata preparata dall’annata 2003, una vendemmia difficilissima che aveva posto sotto stress le viti dopo le gelate primaverili e l’afa estiva. La 2004, anche se forse non eguaglierà la 2002, è un’annata promettente anche per l’evoluzione, ed è anche per questo che non stupisce il fatto che la Maison sia praticamente l’ultima tra le grandi a presentare sul mercato il Vintage 2004 (la maggior parte è sul mercato con la vendemmia 2009).

Per rendere omaggio alla straordinaria alleanza che Krug ha stretto con il Tempo nel realizzare i suoi champagne, la Maison ha deciso di proporre al mercato il Vintage 2004 in un coffret chiamato "Les Créations de 2004", insieme alla 160éme Édition di Krug Grande Cuvée, assemblaggio di 121 vini di 12 diverse annate, tra la 2004 e la 1990. Tutti i dettagli su questo champagne sono raccontati attraverso la Krug App grazie al KrugID (n.214031) l’invenzione più avveniristica della Maison Krug, un sistema per avere con un click tutte le informazioni relative ad ogni bottiglia.

La degustazione tenuta da Olivier Krug in occasione della presentazione ufficiale alla stampa è stata un viaggio nello stile Krug, uno stile che il Vintage 2004 incarna in tutto il suo luminoso splendore.

Krug Vintage 2004

Champagne Aoc

Krug
Punteggio - Regione Champagne
Categoria Spumante Nazione Francia

Ci sono voluti 13 anni perché l’assemblaggio della vendemmia 2004 potesse lasciare le cantine della Maison Krug (Krug Id 214041 – dégorgement primavera 2014). Un blend che vede 39% chardonnay, 37% pinot noir e 24% meunier con il carat...

di Chiara Giovoni 06-10-2017