Bolle nobili

di Daniele Cernilli 30/12/16 0 | |

Primo Franco è uno dei “custodi del Prosecco”. Produce vini di indiscutibile qualità da decenni, nell’azienda familiare, la Nino Franco, che era il nome del fondatore. Negli ultimi anni mi ha letteralmente fulminato con alcune versioni del Grave di Stecca, un “single Vineyard” a base di glera semplicemente straordinario, tanto che nella versione di quest’anno ha avuto il “faccino” di DW e 95/100 di punteggio, il più alto che ho mai assegnato a un vino di quella tipologia.

Stavolta rilancia e colpisce ancora con un Prosecco Superiore del 2015, che ha voluto chiamare Nodi. Deriva da vigneti vecchi di almeno settant’anni e curati e rimessi in sesto da quel genio di Marco Simonit, il “preparatore d’uva”, che una volta di più recupera un vigneto antico e consente la produzione di un Prosecco Superiore che si attesta ai vertici dell’ipotetica classifica perpetua della sua tipologia. Una vera meraviglia, “tirata” in poche migliaia di bottiglie e che ho avuto la fortuna di poter assaggiare in anteprima.

Prodotti Correlati





Eventi

Aprile 2018
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
·
·
·
·
·

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL