|Vinogodi, Wine Community

Vinogodi, Wine Community | Pubblicato in DoctorWine N°236

Vini dolci (7): Germania, Spätlese e Auslese

di Vinogodi 22-11-2017

Vini dolci (7): Germania, Spätlese e Auslese

Ci addentriamo in quel mondo a sé che è la Germania del riesling, partendo dai vini apparentemente più semplici, le vendemmie tardive (Spätlese) e le selezioni (Auslese).

Per gli appassionati “all’ultimo stadio”, la Germania rappresenta il classico punto di arrivo sensoriale. Patria indiscussa del vitigno riesling, la tecnica affinata nei secoli, la grande maestria dei produttori locali, un microclima forse unico rendono i vini della zona assolutamente esclusivi e irripetibili. Per tanti i più grandi vini dolci del mondo sono prodotti in questa area benedetta.

L’acidità dei Riesling di Germania è forse la più incisiva dell’intero panorama vitivinicolo mondiale, per cui quello che in Germania considerano “secco”, in realtà è un “abboccato”, dove lo zucchero residuo è necessario proprio ad equilibrare acidità spaventose che, di contro, sono funzionali a mantenere freschezza ed estrema bevibilità anche in vini dalla concentrazione zuccherina spaventosa.

In questa prima parte, abbiamo preso in considerazione i vini “semplicemente “dolci delle classificazioni ufficiali, vale a dire gli Spätlese (Vendemmie tardive) e Auslese (Selezione, con inizio di attacco di Botrytis Cinerea).

Wehlener Sonnenuhr 2009

Mosel Riesling Spätlese

J.J. Prüm
Punteggio - Regione Mosella
Categoria Dolce Nazione Germania

Da uve riesling. Il colore, seppur diafano, si anima di un riflesso dorato leggermente più deciso degli altri. Così come il naso ha più intensità di profumi, seppur tipici del vitigno. Si notano salvia, erbe officinali e salgemma. L’i...

Scharzhofberger 2006

Mosel-Saar-Ruhwer Riesling Spätlese

Egon Müller
Punteggio - Regione Mosel-Saar-Ruwer
Categoria Dolce Nazione Germania

Da uve riesling. Monumentale. Le interpretazioni di questo formidabile produttore sono uniche e vere opere d’arte contese dagli appassionati di tutto il mondo e il perché sta lì nel bicchiere. Dorato, luminoso, profondo. L'olfatto come ...

Longuicher Maximiner Herremberg 1979

Mosel Riesling Spätlese

Carl Schmitt-Wagner
Punteggio - Regione Mosella
Categoria Dolce Nazione Germania

Da uve riesling. Da strabuzzare gli occhi solo a vederlo versare nel bicchiere, giallo oro ma senza cedimento alcuno. Così come nessun cedimento al naso, epico per note di confettura di ananas e limoncello. Segue la scontata parata di rocc...

Graacher Domprobst Goldkapsel 2013

Mosel Riesling Auslese

Willi Schaefer
Punteggio - Regione Mosella
Categoria Dolce Nazione Germania

Da uve riesling. Il colore è giallo pallidissimo, quasi color carta. È al naso che si inizia a fare davvero sul serio, con un ventaglio di aromi di prim’ordine e di intensità inusuali. Inutile ribadire le estreme caratterizzazioni mine...

Scharzhofberger Auslese 2006

Mosel-Saar-Ruwer Riesling

Egon Müller
Punteggio - Regione Mosel-Saar-Ruwer
Categoria Dolce Nazione Germania

Da uve riesling. Questo è un vero e proprio fenomeno organolettico da studiare sui banchi di scuola enologica o in consessi di wine lover all’ultimo stadio. È giallo relativamente carico all’apparire, ma di densità inusuale. Esplode ...

Urziger Würzgarten 1976

Mosel Riesling Aulese

Benedict Loosen Erben
Punteggio - Regione Mosella
Categoria Dolce Nazione Germania

Da uve riesling. Ripeto, l’esperienza di bere vecchi Riesling è davvero unica. Si trasfigurano e lasciano una scia quasi infinita di sensazioni straordinarie. È giallo oro pallido, senza cedimenti ambrati. Il naso è decisamente orienta...

Longuicher Maximiner Herremberg 1959

Mosel Riesling Auslese

Carl Schmitt-Wagner
Punteggio - Regione Mosella
Categoria Dolce Nazione Germania

Da uve riesling. Qui siamo al paradosso quasi esoterico per come è integro: un vino bianco di quasi sessant’anni giallo paglierino carico, con solo qualche nota dorata. Il tripudio al naso di frutta è da sballo, note civettuole di chero...

di Vinogodi 22-11-2017
Articoli correlati